martedì 30 aprile 2013

Pedonalizzazione Via dei Fori: un'alternativa al piano Marino


Marino ha annunciato che, qualora eletto sindaco, pedonalizzerà via dei Fori Imperiali (da Largo Ricci al Colosseo) e la piazza del Colosseo nei primi 100 giorni di consiliatura. Un intento nobile e ambizioso. In realtà non è una vera e propria pedonalizzazione perché i mezzi pubblici continuerebbero a transitare tuttavia si eliminerebbero giustamente le migliaia di autovetture che ingolfano l'area archeologica mettendo a rischio con inquinamento e vibrazioni la salute dei monumenti e dei cittadini. Come intende farlo? Secondo il progetto che vediamo sopra. Invertire il senso di marcia sulla salita di via Nicola Salvi e su via degli Annibaldi. Così chi proviene da piazza Venezia userà via Cavour e via degli Annibaldi appunto per aggirare il Colosseo mentre chi proviene da sud (Piramide/Caracalla) potrà usare via dei Cerchi e Teatro di Marcello oppure via di San Gregorio, via Labicana, via Merulana, via Lanza. Insomma dei percorsi alternativi piuttosto lunghi e che vanno a impattare su strade già oltremodo trafficate (via Merulana p.e.). Ora, il piano prevede alcuni "interventi complementari" riassunti qui. Il tema è delicatissimo non si può sbagliare.
  Via Labicana a senso unico in quale senso? Immagino verso Manzoni è la scelta più logica. Poi. Via di San Giovanni non termina affatto su via E.Filiberto! Di quale svolta a sinistra si parla?!? Dopo queste leggerezze poco perdonabili un sospiro di sollievo. Presidio per fluidificare le strade alternative. Anche qui il buon senso mi induce a pensare che trattasi di lotta alla sosta selvaggia! Sarebbe una notizia di per sè, che farebbe storia nella Capitale. Perché è proprio questo il punto cruciale. Il traffico è generato dalla presenza di posti auto abusivi ed è alimentato dalla doppia fila in una spirale negativa. Cancellare la sosta selvaggia significa indurre molti a lasciare l'auto a casa visto che non la possono parcheggiare ovunque e gratis e al contempo rendere più scorrevole il traffico riducendo i tempi di percorrenza dei mezzi pubblici e l'inquinamento. Troppo semplice? Dunque ben venga la pedonalizzazione dei fori ma non si potrebbe fare senza ingolfare la viabilità di arterie importanti? C'è una cosa che il piano Marino non ha il coraggio di fare. Eliminare posti auto. Infatti se si abolisse una fila di stalli in via degli Annibaldi si potrebbe rendere la stessa a doppio senso insieme a via Salvi mettendola in sicurezza (parapedonali). Questa è la mia proposta:


2 commenti:

  1. Silvana Donataccio30 aprile 2013 17:51

    La pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali è attesa da oltre venti anni; è un obiettivo difficile; se si sbaglia ne riparleremo tra 50anni. Va bene tentare di pedonalizzare da via Cavour a via Labicana. Consiglio a Marino di guardare anche ad ovest; la sua proposta trascura il rapporto tra Stazione Termini e lungotevere, unico asse di attraversamento del centro. Mi convince di più la proposta di mobilitaroma perchè più realistica (la chiusura del tratto finale di via Cavour oggi non è possibile)e meno insaviva verso il circo Massimo.

    RispondiElimina
  2. Salve,
    pare che la prima mossa di Marino neo sindaco sara' la pedonalizzazione di cui si parla qui sopra

    http://roma.corriere.it/roma/politica/speciali/2013/elezioni-comune-roma/notizie/11giu-marino-fascia-tricolore-2221594133319.shtml

    C'è modo di fargli sapere che ci sono alternative migliori?
    :-)


    RispondiElimina